Strumenti Utente



tecnica_costruzioni:consolidamento:frcm

FRCM

I compositi fibrorinforzati a matrice inorganica, denominati FRCM (Fiber Reinforced Cementitious Matrix), vengono utilizzati per realizzare “sistemi di rinforzo” esterni di strutture esistenti in muratura o in conglomerato cementizio armato. Tali compositi vengono denominati anche TRC (Textile Reinforced Concrete), TRM (Textile Reinforced Mortars) o anche IMG (Inorganic MatrixGrid composites).

I sistemi di rinforzo FRCM hanno uno spessore compreso, nel caso di una singola rete, tra 5 e 15 mm, al netto del livellamento del supporto. Nel caso di più reti lo spessore massimo non può essere superiore a 30 mm.

Il “sistema di rinforzo” in FRCM è realizzato in situ applicando alla struttura da consolidare il composito ed eventuali dispositivi di ancoraggio e/o speciali adesivi atti ad impedire il distacco prematuro del composito dal supporto. Può essere qualificato come sistema di rinforzo FRCM una singola rete di rinforzo annegata in uno spessore definito di malta, ovvero più reti in un unico spessore di malta sulla base di modalità definite dal Fabbricante.

I componenti del sistema

Un sistema FRCM può essere composto esclusivamente da:

  • matrice inorganica
  • rinforzo
  • eventuali connettori
  • dispositivi di ancoraggio
  • elementi angolari
  • eventuali additivi ed eventuali adesivi, da aggiungere secondo le indicazioni fornite dal produttore nel Manuale di Installazione.

Il rinforzo può essere costituito da una rete ovvero da elementi monodirezionali organizzati su un supporto a rete e costituita dalle seguenti tipologie di materiali:

  • acciaio ad alta resistenza
  • arammide
  • basalto
  • carbonio
  • poliparafenilenbenzobisoxazolo (PBO)
  • vetro AR

tecnica_costruzioni/consolidamento/frcm.txt · Ultima modifica: 2019/11/11 11:05 da mickele

Facebook Twitter Google+ Digg Reddit LinkedIn StumbleUpon Email