Strumenti Utente



sicurezza:committente_responsabile_lavori

Il committente ed il responsabile dei lavori

Il committente è il soggetto per conto del quale viene realizzata l'opera, indipendentemente da eventuali frazionamenti. Nel caso di appalto di opera pubblica, il committente è il soggetto titolare del potere decisionale e di spesa relativo alla gestione dell'appalto.

Il responsabile dei lavori è invece il soggetto che può essere incaricato dal committente per svolgere i compiti ad esso attribuiti dal D.Lgs. 81/2008. Nel caso di appalti di lavori pubblici (D.Lgs. 163/2006), il responsabile dei lavori coincide con il responsabile unico del procedimento (RUP).

La nomina del “Responsabile dei lavori” è una facoltà del Committente e non un obbligo. Qualora il committente intenda avvalersi di tale facoltà, poiché si tratta di una delega di funzioni, tale incarico dovrà essere affidato a persona avente adeguati requisiti tecnico-professionali e necessariamente formalizzato in forma scritta.

Obblighi dei Committenti privati

Obbligo di nomina del coordinatore

Nel caso di lavori privati, sussiste l'obbligo di nomina del coordinatore nei seguenti casi:

  • lavori soggetti alla presentazione del Permesso di Costruire: se in cantiere è prevista la presenza di più imprese, anche non contemporanea, è obbligatorio nominare il CSP contestualmente all’incarico di progettazione ed il CSE prima dell’affidamento dei lavori;
  • lavori soggetti alla presentazione di DIA o interventi liberi (cioè eseguibili anche senza titolo abilitativo comunale):
    • se di importo uguale o superiore a € 100.000: se in cantiere è prevista la presenza di più imprese, anche non contemporanea, è obbligatorio nominare il CSP contestualmente all’incarico di progettazione ed il CSE prima dell’affidamento dei lavori;
    • se di importo inferiore a € 100.000: se in cantiere è prevista la presenza di più imprese, anche non contemporanea, è obbligatorio nominare il CSE prima dell’affidamento dei lavori. Il CSE dovrà poi redigere il Piano di Sicurezza e Coordinamento ed il Fascicolo dell’opera. Quasto quanto previsto dalla legge. In realtà poiché in fase di progettazione è necessario stimare i costi della sicurezza e valutare correttamente la logistica di cantiere e le problematiche del sito, è consigliabile provvedere acneh in questo caso alla nomina del CSP contestualmente all’incarico di progettazione.

Sospensione dell'efficacia del titolo abitativo

Il D.Lgs. 81/2008 prevede la sospensione dell’efficacia del titolo abilitativo (Permesso di Costruire o DIA) nei seguenti casi:

  • assenza del Piano di Sicurezza e Coordinamento
  • assenza del Fascicolo dell’Opera
  • assenza del DURC di imprese e lavoratori autonomi
  • assenza della notifica preliminare

Verifiche del committente sull'impresa appaltatrice


sicurezza/committente_responsabile_lavori.txt · Ultima modifica: 2012/12/02 19:16 (modifica esterna)

Facebook Twitter Google+ Digg Reddit LinkedIn StumbleUpon Email