Strumenti Utente



tutorial_qt:opengl_04bis_texture_3d

Differenze

Queste sono le differenze tra la revisione selezionata e la versione attuale della pagina.

Link a questa pagina di confronto

Both sides previous revision Revisione precedente
Prossima revisione
Revisione precedente
tutorial_qt:opengl_04bis_texture_3d [2015/05/04 19:47]
mickele
tutorial_qt:opengl_04bis_texture_3d [2015/05/21 23:27] (versione attuale)
mickele
Linea 5: Linea 5:
 Immagino siate rimasti non poco perplessi nel vedere lo stesso numero su tutte le facce del cubo! Perciò ora ci occuperemo di dare ad ogni faccia un numero diverso. La flessibilità delle API OpenGL ci pemettono di ottenere questo risultato in più modi: il più immediato potrebbe essere la creazione di sei texture. Un altro metodo è descritto nel progetto di esempio [[http://​doc.qt.io/​qt-5/​qtopengl-cube-example.html|Cube OpenGL ES 2.0]] disponbile nella documentazione delle Qt, in cui le facce del cubo sono disegnate in successione in un'​unica immagine e con le coordinate texture si specifica quale porzione di quest'​immagine disegnare su ciascuna faccia. Immagino siate rimasti non poco perplessi nel vedere lo stesso numero su tutte le facce del cubo! Perciò ora ci occuperemo di dare ad ogni faccia un numero diverso. La flessibilità delle API OpenGL ci pemettono di ottenere questo risultato in più modi: il più immediato potrebbe essere la creazione di sei texture. Un altro metodo è descritto nel progetto di esempio [[http://​doc.qt.io/​qt-5/​qtopengl-cube-example.html|Cube OpenGL ES 2.0]] disponbile nella documentazione delle Qt, in cui le facce del cubo sono disegnate in successione in un'​unica immagine e con le coordinate texture si specifica quale porzione di quest'​immagine disegnare su ciascuna faccia.
  
-In questo articolo otterremo lo stesso risultato creando invece un vettore di texture. A tal proposito nelle OpenGL 3 è disponibile uno strumento ad hoc, chiamato ​[[[[https://​www.opengl.org/​wiki/​Array_Texture|texture 2D array]]. Per evitare problemi di compatibilità,​ ci serviremo invece di una texture tridimensionale,​ disponibile anche in versioni precedenti delle API OpenGL: la sostanza è la stessa, cambiano leggermente le funzioni per accedere ai valori delle texture ed i relativi parametri.+In questo articolo otterremo lo stesso risultato creando invece un vettore di texture. A tal proposito nelle OpenGL 3 è disponibile uno strumento ad hoc, chiamato [[https://​www.opengl.org/​wiki/​Array_Texture|texture 2D array]]. Per evitare problemi di compatibilità,​ ci serviremo invece di una texture tridimensionale,​ disponibile anche in versioni precedenti delle API OpenGL: la sostanza è la stessa, cambiano leggermente le funzioni per accedere ai valori delle texture ed i relativi parametri.
  
 ~~READMORE~~ ~~READMORE~~
Linea 221: Linea 221:
 Il codice riepilogativo è disponibile all'​indirizzo [[http://​ingegnerialibera.altervista.org/​blog-file/​opengltut04-01.zip|ingegnerialibera.altervista.org/​blog-file/​opengltut04bis-02.zip]]. Il codice riepilogativo è disponibile all'​indirizzo [[http://​ingegnerialibera.altervista.org/​blog-file/​opengltut04-01.zip|ingegnerialibera.altervista.org/​blog-file/​opengltut04bis-02.zip]].
  
 +===== Potrebbero interessarti anche... =====
 +
 +Un elenco degli altri articoli disponibili sull'​argomento:​
 +<blog related>
 +</​blog>​

tutorial_qt/opengl_04bis_texture_3d.1430761649.txt.gz · Ultima modifica: 2015/05/04 19:47 da mickele

Facebook Twitter Google+ Digg Reddit LinkedIn StumbleUpon Email