Strumenti Utente



dal_primo_luglio_cambia_la_marcatura_ce

Dal primo luglio cambia la marcatura CE per i prodotti da costruzione

 

A partire dal primo luglio 2013 le procedure per la verifica della conformità dei prodotti da costruzione in Europa cambiano.

Tale modifica prende le mosse dall'approvazione del nuovo Regolamento Europeo N. 305/2011 sui Prodotti da Costruzione ( Construction Products Regulation - acronimo CPR) che sotituisce la precedente direttiva 89/106/EEC sui prodotti da costruzione. Quest'ultima direttiva aveva introdotto l'obbligo della marcatura CE che doveva essere associata ad una dichiarazione di conformità.

Con il nuovo CPR la marcatura CE del prodotto sarà correlata alla Dichiarazione di Prestazione (Declaration of Performance - acronimo DoP) attraverso la quale il produttore ci dichiarerà:

  • che il prodotto è conforme alla normativa tecnica europea armonizzata di riferimento o, qualora questa non esista per il prodotto in questione, ad una Valutazione Tecnica Europea (European Technical Assessment - acronimo ETA)
  • i valori degli indici di prestazione richiesti dalla norma tecnica armonizzata o dall'ETA.

L'introduzione della DoP comporta inoltre una semplificazione delle verifiche in cantiere. Con la vecchia normativa era necessario acquisire la dichiarazione di conformità del prodotto (rilasciata dal produttore) ed il certificato di controllo della produzione (rilasciato da un ente certificatore autorizzato che individua i prodotti per i quali il produttore può rilasciare la marcatura CE). Il DoP sostiuisce sia la dichiarazione di conformità che il certificato di controllo della produzione, che quindi non va più richiesto.

La DoP è quindi una sorta di “carta d’identità” del prodotto attraverso la quale verificare sinteticamente la rispondenza del prodotto alle specifiche progettuali.

Affinché questa procedura possa essere attuata pienamente è quindi necessario che:

  • ciascun prodotto sia accompagnato dalla sua dichiarazione di prestazione (obbligatoria dal 1/7/2013)
  • il progettista fissi i valori minimi degli indici di prestazione dei prodotti che prevede di impiegare
  • l'impresa ed il committente verifichino le prestazioni dei materiali da adottare rispetto alla previsione progettuale.

Sin qui tutto in regola, se non fosse che, nonostante l'incombere della data di attuazione, non tutte le procedure necessarie per il rilascio della DoP siano chiare ai produttori, e in questo l'ente di certificazione italiano non può non avere le sue responsabilità. Pertanto, almeno per i primi tempi, la DoP di fatto sarà una Dichiazione di Conformità con qualche dato in più.

Comments


dal_primo_luglio_cambia_la_marcatura_ce.txt · Ultima modifica: 2016/04/13 15:48 da mickele

Facebook Twitter Google+ Digg Reddit LinkedIn StumbleUpon Email